giovedì 11 luglio 2013

L'ultimo addio

Se ne stava immobile, davanti a quel corpo disteso; un'espressione così serena non l'aveva mai vista da nessuno. Il petto immobile marcava il fatto che non ci fosse più vita in quel corpo. L'aria era calda, ma il corpo era gelido.
Il sangue non scorreva più nelle sue vene, il cuore aveva smesso di pulsare, gli occhi erano chiusi definitivamente, la pelle aveva assunto quel pallore caratteristico e nell'aria si respirava odore di morte.
La gente intorno piangeva, piangevano tutti tranne lui.
Egli era intento a fissare quell'opera d'arte di serenità. Provava un po' di malinconia, per il distacco...ma non voleva piangere. Finalmente aveva smesso di soffrire.

"E' il momento" - disse una voce alle sue spalle - "dobbiamo andare", "Ok.".
Si girò un'ultima volta verso quel corpo esanime: il suo stesso corpo.
"Non pensavo che morire fosse così rilassante" - disse - "forse perché non ero mai morto", "Già..."

E si incamminò verso la luce.

Scena finale del film "GHOST"

0 commenti:

Posta un commento

Aggiungi un commento.
Non inserire frasi a sfondo razzista o omofobo, insulti personali ad altri utenti, o qualsiasi cosa possa generare fastidio ad altre persone (come ad esempio ripetute bestemmie, imprecazioni, parolacce etc...)
I post che non rispettano queste regole verranno immediatamente cancellati