sabato 7 dicembre 2013

Sogno (?) di una notte di fine estate

Racconto tra i vincitori della selezione "50 schegge di terrore" organizzata dalla pagina Letteratura Horror (clicca qui per il sito web )

http://letteraturahorror.altervista.org/joomla/30-50-schegge-di-terrore/112-50-schegge-di-terrore-parte-il-mini-progetto-di-letteratura-horror.html
_____
Ezio aprì gli occhi di scatto. Fuori aveva smesso di piovere, erano già le sette.
Nella sua testa c'era ancora l'eco di quello strano incubo. Sognava di essere esattamente dove stava: nel letto, cercando di dormire. Mentre fuori imperversava il temporale.
D'un tratto, il fragore ritmato delle gocce venne rotto da un urlo: "Aiuto!" gridava forte una voce femminile.
La porta-finestra del balcone si spalancò ed Ezio si avvicinò per chiuderla e per sentire da dove venisse quella voce.
Lei era lì: al centro del balcone. Livida, il volto tumefatto, i vestiti strappati, fradicia. Lo fissava negli occhi e diceva "aiuto" quasi sussurrando. Ma la voce veniva da molto lontano. Un fulmine, un boato ed Ezio si svegliò.
E adesso era lì, a sorseggiare il suo cappuccino, davanti al TG.
Il giornalista parlava di una ragazzina trovata morta quella notte proprio nei pressi di casa sua e ne mostrava la foto, mentre si intravedeva il corpo pieno di lividi a terra.
Ezio sussultò: era lei.



0 commenti:

Posta un commento

Aggiungi un commento.
Non inserire frasi a sfondo razzista o omofobo, insulti personali ad altri utenti, o qualsiasi cosa possa generare fastidio ad altre persone (come ad esempio ripetute bestemmie, imprecazioni, parolacce etc...)
I post che non rispettano queste regole verranno immediatamente cancellati