venerdì 28 luglio 2017

E brucia


E brucia
come paglia in un fienile
come un incendio vero
e il cielo si fa nero
E il tempo sembra dissolversi al vento
come sabbia tra le dita
che lentamente si disperde

e lo sguardo mio si perde.
Mi perdo nel vento del tempo
in cerca di una meta 
in questo triste viaggio
nella mia coscienza vuota

E brucia
anche quando non si vede
come il sole che anche di notte
non muta la sua natura
E le lacrime cadono dagli occhi
come le foglie secche in autunno
ma non fluttuano, cullandosi nella brezza
le lacrime si schiantano al suolo con durezza.
E cammino tra le rovine 
di una città bellissima, che un tempo era mia

E brucia
Brucia a non finire
Questo folle sentimento di dolore

Roberto Romagnoli

0 commenti:

Posta un commento

Aggiungi un commento.
Non inserire frasi a sfondo razzista o omofobo, insulti personali ad altri utenti, o qualsiasi cosa possa generare fastidio ad altre persone (come ad esempio ripetute bestemmie, imprecazioni, parolacce etc...)
I post che non rispettano queste regole verranno immediatamente cancellati