venerdì 21 luglio 2017

Vietato essere Umani.


Buonista.
Perbenista.
Ipocrita.
Falso.
Acchiappalike.

Queste sono solo alcune delle cose che mi sento dire quando esprimo un mio parere su un argomento delicato e sono semplicemente me stesso.


Ormai la gente sui social (e non) è talmente satura di odio che non riesce più a tenerlo per sé. Ma soprattutto non riesce più a concepire che al mondo esistano anche persone buone.
Non capiscono proprio come mai qualcuno possa non odiare (o semplicemente non essere infastidito da) migranti (clandestini e non), musulmani, gente famosa che muore etc...

Soprattutto, non esistono più le mezze tonalità. O è tutto bianco, o tutto nero.
Non puoi essere onnivoro e rispettare vegetariani e vegani, non puoi essere pro-vaccino e domandarti se davvero certi vaccini siano indispensabili (vedi il caso mediatico su Report e le balle sparate in giro a riguardo), non puoi criticare le ong che hanno aiutato la mafia a intascare soldi sul traffico di umani e rispettare le altre ong che fanno il loro lavoro senza secondi fini (vedi le balle sulla presunta xenofobia di Luigi Di Maio)

Quando muore qualcuno di famoso poi, apriti cielo.
Non puoi dire che ti dispiace, perché ci sarà sempre il genio di turno che ti dice "manco lo conoscevi". E grazie al cazzo, non lo conoscevo ok. Ma non posso sentirmi lo stesso vicino al dolore dei familiari? Non posso semplicemente essere più sensibile di te e commuovermi?

Non posso indignarmi per i morti in un attentato che subito mi viene fatto notare come non si pianga mai per i bambini in Siria. No, cazzo. Io piango anche per i bambini in Siria.
Come è vero che sono triste se muoiono Paolo Villaggio, Chester Bennington o Romero al pari di come sono triste se muore un operaio sotto una pressa in fabbrica.

Non capisco perché quando si debba esprimere un parere, bisogni sempre fare tutte le premesse del caso, altrimenti non si viene mai presi sul serio. Io sono stanco di dover ogni volta stare a puntualizzare tutto...per questo è già più di un anno che cerco di non rispondere più ai commenti inutili sulle cose che scrivo in giro...se ti va, capisci quello che ho da dire, altrimenti pace, fratello. Io vivo la mia vita e tu la tua. Ma non ti azzardare a sputare sentenze e giudizi su di me, che manco so come ti chiami.

0 commenti:

Posta un commento

Aggiungi un commento.
Non inserire frasi a sfondo razzista o omofobo, insulti personali ad altri utenti, o qualsiasi cosa possa generare fastidio ad altre persone (come ad esempio ripetute bestemmie, imprecazioni, parolacce etc...)
I post che non rispettano queste regole verranno immediatamente cancellati