giovedì 10 agosto 2017

AUTOPRODURSI O CERCARE UN PRODUTTORE?

 Al giorno d'oggi, in un mondo governato da internet e dai social network, vale ancora la pena cercarsi un produttore? Secondo me no, e ora vi spiego perché.

LA TECNOLOGIA COSTA POCO
Una scheda audio di qualità accettabile, un mixer, uno strumento musicale che suoni decentemente e un buon microfono oggi non costano più così tanto. Basta saper cercare nei giusti siti e tenere d'occhio continuamente le offerte per poter comprare roba di qualità medio/alta senza dover donare un rene in cambio. Quindi, con i giusti accorgimenti, è possibile crearsi un mini-studio di registrazione in casa.
TANTI SOFTWARE GRATUITI PER INIZIARE
Oggi ci sono tantissime software house che hanno prodotto tanti programmi di editing gratis, o a costi bassissimi. Dopo averne scaricati un po', provateli tutti e scegliete quello che per voi ha la migliore resa. Molti musicisti emergenti usano Audacity; è molto essenziale, ma la qualità con cui escono le canzoni non è scarsa.
Poi bisogna trovare un buon software per creare il master, che ottimizzi il suono e lo renda ottimale per la riproduzione su tutti i dispositivi. Alcuni software di editing hanno dei buoni tools preinstallati, altri no, quindi è meglio scaricarli a parte.
TANTI SITI PER CARICARE MUSICA E VENDERE ONLINE A COSTO ZERO
Un esempio su tutti è bandcamp, da cui anche io vendo la mia musica, ma anche ReverbNation non è certo da meno.
Con questo tipo di siti è possibile caricare online le proprie canzoni e organizzarle come vogliamo. Ogni canzone si può vendere da sola e le varie raccolte (singoli, album, EP, etc..) possono essere scaricate in pacchetto, con tanto di copertina. Ad ogni acquisto il sito si prenderà una piccola percentuale e ci corrisponderà il resto.
MA ANCHE TANTI SITI PER VENDERE A COSTI NON ELEVATI
Se invece siamo disposti a spendere qualche soldino, ci sono siti come Tune Core o CD Baby, che permettono di caricare la musica online, di mandare la grafica per realizzare il booklet e poi, su corrispettivo (circa 30 Euro l'anno per ogni album e 10 per i singoli) la vendono sia online sui maggiori negozi online, tra i quali Spotify, iTunes, Google Play Musica e Amazon MP3, che fisicamente su Amazon e altri siti (stampando loro i booklet e impacchettando i CD).
SAPERCI FARE COI SOCIAL
Se vi siete creati una buona rete di contatti attraverso i giusti canali, promuovere il proprio prodotto è un gioco da ragazzi. Una volta caricato tutto online, basterà annunciare la notizia dell'uscita del nuovo album sulla propria pagina Facebook, su Twitter, pubblicare uno screen del booklet su Instagram lasciando i link per l'acquisto e caricare qualche video promozionale per attirare i fan anche da Youtube. In questi casi avere anche un blog e un vlog aiuta molto.
Un grande consiglio che vi dò: sfruttare il crowdfunding. Attraverso siti come Patreon, Musicriser, PledgeMusic e altri...se i vostri fan sono dei veri sostenitori, vi doneranno qualcosa (in cambio di qualche vostra esclusiva) e potrete rifarvi anche solo parzialmente dei costi sostenuti (ovviamente sperando poi di andare in utile con le vendite).
Una volta pronti con le canzoni poi, potete contattare qualche locale della vostra città e organizzarvi qualche concerto di presentazione, ai quali venderete qualche copia fisica (che magari vi siete fatti arrivare da Amazon) ai presenti.
Magari all'inizio non troverete grossi riscontri e crederete che forse era meglio cercarvi un produttore ma credetemi: quando arriverete ad avere dei numeri importanti online e, di conseguenza, ai concerti, saranno i poduttori stessi a cercarvi.
E sarete voi a decidere cosa e come produrre, perché vi sarete fatti già il culo, avrete già il vostro seguito e avrete il coltello dalla parte del manico.

0 commenti:

Posta un commento

Aggiungi un commento.
Non inserire frasi a sfondo razzista o omofobo, insulti personali ad altri utenti, o qualsiasi cosa possa generare fastidio ad altre persone (come ad esempio ripetute bestemmie, imprecazioni, parolacce etc...)
I post che non rispettano queste regole verranno immediatamente cancellati