NUOVO SITO E NUOVA VESTE GRAFICA

APP IO: L'APP DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE #cittadinidigitali


Lo scorso 18 Aprile ha fatto il suo debutto l' App IO , che raggruppa tutti i servizi della pubblica amministrazione e li mette a disposizione "a portata di tap" sul proprio smartphone. Grazie all' App Io potrete quindi iscrivere i vostri figli a scuola, pagare il bollo auto, ricevere una notifica quando vi stanno per scadere la carta d'identità o la patente, ma anche reperire il bonus vacanze (se in possesso dei requisiti). Inoltre, servirà anche per ottenere il cashback di stato col bonus bancomat (di cui ho parlato in questo blog, a questo link).

Con l'App Io si vuole promuovere una nuova generazione si Servizi Pubblici, progettati insieme ai cittadini in base ai loro bisogni. Non dovremo più fare la fila al CAF, al municipio o alle poste, non avremo più l'ansia di ricordarci la scadenza dei nostri documenti più importanti per il rinnovo, o le scadenze di bolli e tasse varie. Con un semplice tap sul telefono avremo tutto a portata di mano.
Ma vediamo insieme come funziona, come si installa e come si attivano i vari servizi che offre.

Di base, l'App Io è un organizer. È un insieme di promemoria di scadenze, che permette di gestire avvisi, pagare multe, bollo auto, Tari e tasse varie attraverso il servizio PagoPA, ricevere notifiche da enti pubblici (come la Protezione Civile) e funge anche da archivio dati personali, come i dati anagrafici o catastali. Rappresenta anche un canale smart di comunicazione tra cittadini ed enti che possono effettuare iscrizioni ad asili nido, confermare appuntamenti, prenotare centri estivi o notificare il passaggio all'interno di una ZTL cittadina.

L'app è disponibile per il grande pubblico già dal 18 Aprile 2020 ed è tuttora in corso di aggiornamento, con i vari Enti locali e gli uffici della Pubblica Amministrazione che vi stanno accedendo. Infatti, finché ancora non avranno aderito tutti gli uffici, l'elenco di servizi disponibili può variare da regione a regione.

L' App IO è facilmente scaricabile sia dal Play Store di Android, sia dall'a Apple Store di iOS.
Una volta effettuato il download, per registrarsi si potrà utilizzare lo Spid o la Carta d'Identità Elettronica (su iOS a partire da Luglio). Sull'app è inoltre disponibile lo sblocco biometrico, ovvero il riconoscimento tramite impronta digitale (se lo smartphone è abilitato) o riconoscimento facciale tramite fotocamera.

Il menu dell'app è composto da tre sotto-menu più il menu profilo:

  • Menu Messaggi: con i messaggi provenienti dalle varie PA o dall'app;
  • Menu Pagamenti: per accedere alle funzioni di pagamento. Si potrà pagare anche qualsiasi avviso cartaceo tramite la scansione del QR-Code;
  • Menu Servizi: con l'elenco di tutti i servizi disponibili nella Regione/Comune di residenza.
Una ventata d'aria fresca nel marasma burocratico in cui il nostro paese è impantanato da decenni. 

Commenti