NUOVO SITO E NUOVA VESTE GRAFICA

BRAINBOX AI ARRIVA IN ITALIA: BIOEDILIZIA A RISPARMIO ENERGETICO


Brainbox AI, startup canadese specializzata nell'applicazione dell' Intelligenza Artificiale nella bioedilizia, apre i battenti nel belpaese, facendo approdare anche da noi la tecnologia utile alla gestione del consumo energetico in edifici autonomi.

Dopo aver conquistato, nel 2017, il Canada (la sua madrepatria), dal 2019 Brainbox AI si è espansa in ben 4 continenti in cui ha già installato la propria tecnologia di autoapprendimento su una superficie complessiva di 2.800.000 metri quadrati di proprietà immobiliari, che includono uffici, hotel e resort, aeroporti, centri commerciali, negozi, supermercati e centri residenziali.

In Italia entrerà nel mercato con R2M Solution, società di ingegneria specializzata nella produzione di strumenti innovativi a supporto della transizione energetica, della sostenibilità e della digitalizzazione nel mondo immobiliare. Gli edifici in cui verrà applicata la tecnologia di Brainbox AI saranno due centri commerciali e una torre con uffici, localizzati tra Roma e Milano.

Le tecnologie di Brainbox AI usano l'Intelligenza Artificiale per aiutare gli operatori immobiliari a gestire al meglio il consumo energetico delle costruzioni in cui sono installate, arrivando ad un risultato del 25% di riduzione dei costi complessivi e riducendo le emissioni in una percentuale che va dal 20 al 40%. Il funzionamento è legato ad algoritmi di deep learning e cloud computing, che servono ad ottenere risultati anche predittivi. In sostanza: Brainbox AI è in grado di prevedere, sulla base dei risultati forniti dal suo algoritmo, quale sarà la temperatura ideale da offrire in anticipo, fornendo quindi un comfort ideale, risparmiando sull'ambiente (e sulle bollette). I contatori sono in grado di gestire un edificio autonomo 24/7.

La centralina di comando contiene un computer intelligente in grado di rilevare il numero di persone presenti in un determinato spazio, calcolarne il calore e regolarsi di conseguenza per offrire la temperatura interna ottimale. A lungo termine, confrontando i dati giornalieri, l'algoritmo sarà in grado di prevedere i flussi di gente nelle ore di punta e non, regolando il termostato di volta in volta.

Commenti